30/11/16

UN DIVANO CHESTERFIELD RIVISITATO.


Anche se non è propriamente il mio stile, il divano Chesterfield mi è sempre piaciuto. E' un elemento impegnativo e di carattere e lo vedo bene in ambienti minimal e moderni piuttosto che inserito nel suo solito contesto classico.
Se poi la versione è speciale e inedita come questa,  ancora meglio!

Struttura in legno massiccio, spazzolato e patinato e rivestimento cuscini in lino bianco... molto bello!
Stile cottage, vintage, shabby, questo divano racchiude in sè più di un'anima: è comodo e confortevole ma soprattutto ha una grande personalità.

A prima vista rievoca ambienti classici e sontuosi, ma provate ad immaginarlo in un living d'ispirazione scandinava, dominato da bianco, legno e materiali naturali... il trucco è trovare un'affinità, un punto in comune, il colore bianco ad esempio, e poi, anche se tutto il resto ha uno stile, un sapore diverso non importata, anzi è proprio questo il bello che permette di superare i soliti cliché, andare oltre e definire uno stile autentico e personale.


Come sempre sono i dettagli che fanno la differenza e qui ne troviamo parecchi. I più sorprendenti sono senz'altro il legno ed il rivestimento in juta lasciati volutamente in evidenza sui lati e sul dorso per sottolinearne l'artigianalità e, perché no, anche lo stile grezzo e un po' vintage.
 
Volete sapere dove ho trovato quest'eclettico divano Chesterfield? Visitate il sito pib.it troverete divano e poltrona, ma anche molti altri elementi d'arredo di stile e di ottima qualità.
Piu di 6.000 articoli tra arredi, accessori e decori, realizzati e selezionati con cura. E lo stile? Dall'intramontabile stile Industrial, al puro Nordico, fino al bucolico  Shabby... un mondo nuovo tutto da scoprire!
 
#getinspired.







23/11/16

100% DESIGN. EVE, Il CUSCINO.


100% design e non solo... qualità, originalità, utilità... le caratteristiche del cuscino EVE sono molte, moltissime!

Sicuramente l'aspetto estetico con quel tocco deciso di giallo, dimostra fin da subito un'identità forte e unica, insolita per un cuscino, ma proprio per questo curiosa.

Incuriosita appunto dal design, mi sono studiata la teoria per conoscere tutti i dettagli ed ho imparato molto.
Il cuscino EVE è in Memory Foam, materiale di ultima generazione che si adatta velocemente al corpo; molto meglio delle piume o delle fibre perché si adatta a tutte le persone e a tutte le posizioni; dona maggior supporto, migliora la circolazione del sangue e il rilassamento dei muscoli. E' ipoallergenico e, grazie ai piccoli alveoli presenti su tutta la superficie, assicura traspirabilità, e freschezza.

Capito perché si è aggiudicato il nostro riconoscimento 100% design?

Comunque, appresa la teoria, non ho resistito e sono passata direttamente alla pratica! Dormo da circa 2 mesi con il mio cuscino EVE e posso garantire che la qualità del sonno è cambiata notevolmente.
Il prossimo passo, per raggiungere definitivamente the perfect night's sleep, sarà il materasso EVE,

Progettati nel Regno Unito, i prodotti EVE sono finalmente approdati sul mercato italiano col nuovissimo sito  http://sleepeve.it  Il loro concept estremamente semplice e moderno prevede solo la vendita online per garantire il rapporto diretto produttore/consumatore, un servizio impeccabile e soprattutto il miglior prezzo.

#getinspired and buy it online!







                                                                                           

11/11/16

NEW YORK WONDERFUL APARTMENT.

Housetour

Si parla solo di Stati Uniti in questi giorni... elezioni, Trump, cosa succederà, cosa cambierà... tranquilli non ho assolutamente intenzione di parlare di politica, ma di fare un salto in America, perché no?!'

Il mio modo di trattare l'argomento è questo: un nuovo housetour in un fantastico appartamento newyorkese.  

La scelta della prima immagine è stata forse un po' azzardata? Il bagno si lascia per ultimo di solito, si, però questo bagno mi ha talmente colpito... così semplice, così luminoso, così... bello! 

E se questo è il bagno, figuratevi il resto! Spazi enormi, vetrate infinite, arredi ricercati, e uno stile praticamente unico.
Cosa ve ne pare della zona living con quei magnifici specchi realizzati seguendo lo stesso disegno delle vetrate? Creano continuità, ingannano l'occhio come se le vetrate continuassero anche sulle pareti laterali. E poi l'atmosfera... non vi ricorda la sala di una scuola di danza?

E per terminare l'housetour alla grande, ecco un inaspettato terrazzo arredato e piantumato con la stessa speciale attenzione dedicata agli interni. Un'isola verde in mezzo ai tetti della città.

Cosa ne dite della mia "visione" americana? Vi "ispira"?

Housetour

Housetour

Housetour

Housetour

Housetour

Housetour

Housetour

Housetour

via

21/10/16

ARREDARE IN STILE SCANDINAVO


  

Stile scandinavo, semplicità, minimalismo, dettagli e tante idee belle e pratiche da copiare.

Gli spazi non sono enormi, l'arredo è essenziale eppure non manca nulla. Un living con angolo studio, una sala da pranzo separata e ben attrezzata, una camera da letto bella ampia e molto accogliente.

Ecco le soluzione "TOP" di questo appartamento svedese da ricordare, reinterpretare e riutilizzare:

+++ la coppia di poltrone in cuoio del soggiorno;
+++ la doppia tovaglia in lino sul tavolo da pranzo;
+++ comodino (sedia) e applique in camera da letto.

Per par-condicio bisogna dire che ci sono anche dei dettagli "DOWN" che sarebbe meglio evitare o comunque ricontestualizzare:

--- il pavimento in piastrelloni black&white della sala da pranzo... bello, ma in un altro contesto, non        qui dove in tutto il resto della casa c'è un bellissimo parquet;
--- l'appendiabiti free-standing in metallo verniciato bianco. E' una soluzione pratica e simpatica ma         in una camera da letto come questa, una soluzione più elegante sarebbe risultata più valorizzante.

Piccolezze ovviamente che non incidono sull'allure generale dell'appartamento che rimane bellissimo!

Get inspired!








via

13/10/16

IL GIARDINO VERTICALE



Cosa salta all'occhio in questo moderno attico del centro vicentino?

Moderno per moderno, anche il giardino deve essere all'altezza... Ed infatti è verticale!

Un giardino verticale di 12 metri quadrati che dalla zona living sale su su fino al soppalco, rispettando perfettamente l'architettura della casa seguendo, nella parte superiore, l'andamento in falda del tetto. Si tratta di un giardino fiorito con effetto radente in varie nuances di verde.

Arredare con le piante è un must che apprezziamo e al quale siamo già abbastanza abituati, ma in questo caso non si tratta di semplici piante, in questo caso portiamo proprio in casa un "pezzo" di natura. La scelta di un giardino verticale oltre ad avere un forte impatto estetico/decorativo, trasmette un grande senso di benessere e rende anche l'ambiente un po' più sano, stabilizzando il tasso di umidità nell'aria. 
Interessante vero? 
Tecnicamente parlando invece, se state già pensando in quale parete di casa vostra potreste farlo, dovete sapere che la struttura portante realizzata su misura, è tutta in alluminio e su di essa sono stati fissati i moduli precedentemente tenuti in vivaio per far crescere le piante.

Questo è il giardino verticale!

Realizzazione e photo credit : Sundar Italia.  

Sundar Italia

Sundar Italia

Sundar Italia

Sundar Italia

Sundar Italia

Sundar Italia

03/10/16

HOUSETOUR: un appartamento in stile bohemien a Roma.


Quando si dice qualcosa di speciale...
Questo appartamento in perfetto stile bohemien, ha attirato immediatamente la mia attenzione - spero anche la vostra.

Si deduce già dal primo sguardo che questi interni appartengono ad una personalità creativa e moderna: sono il perfetto risultato contemporaneo della classica fusione casa-bottega di una volta. Uno spazio creato per assolvere esigenze specifiche, per contenere le collezioni e le creazioni della proprietaria.

La palette di colori chiari che va dal bianco dei mobili laccati al legno naturale di pavimenti e di alcuni arredi, fino al tortora scelto per le pareti, definisce un involucro neutro nel quale si alternano pezzi di design, opere d'arte e perfino qualche dettaglio etnico. 

E' un progetto firmato Simone Cappellanti. #getinspired.





27/09/16

4 MODI PER ARREDARE UN ANGOLO DELLA ZONA LIVING.


I punti fermi, quelli indispensabili all'interno di un'abitazione, senza i quali la vita quotidiana risulterebbe piuttosto difficile, li arrediamo immediatamente, sempre; poi ci sono gli spazi in più che vanno pensati e sfruttati bene. 

Ecco questo è il problema che vogliamo risolvere oggi: un angolo della zona living rimasto ancora vuoto e indefinito. Nello specifico si tratta di una zona di passaggio, tra la cucina e la zona tv, molto luminosa e spaziosa. E' necessario dare un'identità chiara, tenendo conto dell'utilità, dello stile e del legame di continuità da stabilire con gli arredi esistenti.

Abbiamo definito quindi 4 modi per arredare questo spazio:

1. ricreare un semplice angolo conversazione;
2. optare per una classica zona lettura;
3. seguire le tendenze puntando tutto su una stilosissima rocking chair;
4. sfruttare al massimo lo spazio realizzando un vero e proprio home office.

Per aiutarci nella scelta e poi anche nell'acquisto ci siamo affidati ad Arredamento Bassi Design.

Bassi Arredamenti è un'azienda simbolo nel mondo dell'arredo di design che, crescendo ed evolvendosi costantemente negli ultimi anni ha contribuito a diffondere e distribuire il Made in Italy all'estero. Il suo ampio showroom racchiude una ricercata selezione di marchi dallo spiccato stile minimal e contemporaneo e dall'innata eleganza. Il moderno sito internet inoltre, è uno strumento di comunicazione perfetto, che presenta una vasta photogallery da cui trarre ispirazione, una selezione di marchi perfetta per rispondere alle personalità più esigenti, e per ultimo ma assolutamente per nulla meno importante, un ottimo servizio di progettazione che aiuta a visualizzare la scelta fatta, e soprattutto a personalizzarla in base agli spazi disponibili.

A proposito d'ispirazione... con le immagini che seguono un'idea possiamo iniziare a delinearla: 


1. ANGOLO CONVERSAZIONE 

Se vogliamo una soluzione pratica e versatile, meglio optare per la semplice zona conversazione, scegliendo fra le numerose sedute di design disponibili. Così avremmo uno spazio molto easy e sfruttabile in qualsiasi momento della giornata. Lo stile lo definiamo in base al nostro gusto, preferendo ad esempio sedie molto minimal per avere un effetto giovane e moderno, oppure delle poltroncine soft ed avvolgenti per assicurarci un angolo relax oltre che conversazione. 




2. ZONA LETTURA

Creare une vero e proprio spazio dedicato alla lettura, corredato di chaise longue, lampada da terra e libreria, è sempre un'ottima scelta.

Completa e da valore all'abitazione e, come sempre accade, diventa uno degli angoli preferiti da tutti. Sia grandi che piccini faranno a gara per conquistarselo!


3. ROCKING CHAIR


Quella che invece è capace di coniugare angolo reax e zona lettura è la super trendy Rocking Chair.

La rivisitazione della classica sedia a dondolo della nonna, oggi è proposta da molti brand d'arredo di design ed è un must che sicuramente porterà un tocco cool ai vostri interni. 
Divertente ma sempre raffinata, assicura grande comodità e molto stile.


4. STUDIO / HOME OFFICE

Progettare un vero e proprio studio in un angolo della casa, con le soluzioni d'arredo proposte oggi, è possibile anche in spazi molto ridotti.
In questo caso un progetto su misura può aiutare molto, sia a livello stilistico che strutturale. Si può optare per una vera scrivania, in modo da ricreare un ufficio a tutti gli effetti, se necessario, oppure preferire una console, che sappia svolgere la stessa funzione ma che possa mimetizzarsi di più con il resto della casa; un impatto visivo più soft quindi, che però all'occorrenza diventi funzionale quanto un vero ufficio.

Preferendo le scelte nette e decise, io opterei per un vero angolo studio ben definito, senza mezzi termini, anche perché scegliendo gli arredi giusti, l'abbinamento e l'integrazione con il resto della casa sarà perfetto.

Voi cosa preferite?



16/09/16

BACK IN THE OFFICE



Siete tra quelli che, rientrati al lavoro ormai da qualche settimana, non riescono ancora ad abituarsi alla routine? Il ricordo delle vacanze riecheggia forte e chiaro nella mente? Non disperate, una soluzione c'è. Ed è una bella soluzione!

Provate a mettere ordine e riorganizzare l'ufficio, archiviare le vecchie carte, fare spazio, gettare gli accessori ormai datati e soprattutto, sostituirli con qualche pezzo di design, più nuovo e utile... farà sicuramente bene! Lo spazio a disposizione aumenterà, sarà cosi bello e ci starete così bene che la routine e la quotidianità saranno solo che un piacere.

Anche l'occhio vuole la sua parte, lo diciamo sempre, ed è vero, perché rimanere coerenti con il proprio stile di vita, prediligendo il design al lavoro come a casa, può senz'altro contribuire a farci stare meglio. Stiamo parlando di piccoli oggetti di uso quotidiano -penne, portamatite, taccuini, ecc.- che, come vedete dalla photogallery, bastano per decorare e rinnovare l'ufficio.
Io ho scelto la nuova collezione di house doctor, un must per gli amanti dello stile nordico. Cosa ne dite?