16/02/18

ILLUMINAZIONE D'INTERNI: COME SCEGLIERE I GIUSTI PUNTI LUCE.




Quando arrediamo la casa e cerchiamo di darle un’atmosfera molto particolare, sono diversi gli elementi da tenere in considerazione, primo fra tutti l'illuminazione, indiscussa protagonista capace di creare un clima confortevole e rilassante negli interni della nostra casa. Eppure non è sempre facile capire come muoversi in questo ambito. Per avere un'idea più chiara degli stili e dei migliori modelli di lampade o punti luce in circolazione è possibile visitare i siti di arredo casa online come duzzle.it ad esempio. C'è una sezione interamente dedicata all'illuminazione utilissima per prendere spunto e trovare ispirazione. 
Prima di tutto è utile però vedere quali sono gli accorgimenti da seguire per scegliere i giusti punti luce senza commettere errori.

Le regole base dell’illuminazione di interni
La luce non è tutta uguale: in base alla sua angolazione, infatti, può dare risultati alle volte molto diversi. Ecco qual è, dunque, la prima regola per l’illuminazione d’interni: pensare sì alla luce principale, al classico lampadario per intendersi, ma senza dimenticarsi dell’importanza delle lampade angolari, da parete, da tavolo e delle lampade basse.
Non solo quantità ma anche qualità e intensità: la luce non dovrà mai essere troppo forte, per evitare l’effetto “ospedale” e per creare un comfort visivo necessario per coccolare i sensi. Meglio preferire una luce gialla piuttosto che bianca, l'ambiente risulterà subito più accogliente. Un altro consiglio utile è imparare a giocare con la luce, per mettere in risalto i punti forti della casa, optando quindi per dei punti luce precisi e diretti su quadri o pareti ad esempio.

  

  
 

Lampade: quante e quali devono essere?

Ad ogni ambiente domestico, la sua lampada: ogni stanza dovrà esserne dotata, per garantire un’illuminazione a tutto tondo e che sappia come equilibrare la luce all’interno dell’abitazione. Per quanto concerne le quantità di punti luce, ecco i consigli: all’ingresso basta una lampada, mentre in bagno bisogna accompagnarlo alla presenza di un secondo punto luce, meglio se in corrispondenza dello specchio. Proseguendo, nel salotto ne servono tre: oltre al lampada - plafoniera o faretti - centrale, vanno illuminate anche la zona TV e la zona relax. In cucina è sempre meglio abbondare, illuminando anche i fornelli, mentre in camera da letto si può optare per un contorno di punti luce soffusi.

Come scegliere le lampade in base allo stile?


Va bene il classico, ma oggi è lo stile moderno ad essere uno dei più gettonati: nulla, comunque, vi vieta di mixare entrambi. Come scegliere lampade moderne, quindi? Meglio virare verso una componente dai colori neutri e dallo stile minimalista, privo di orpelli: per quanto riguarda i materiali, il vetro è un’ottima scelta. 
Ma quali altri stili potrebbero prestarsi ai nostri scopi di arredamento e di illuminazione d’interni? In primo luogo i lampadari rustici, perfetti per gli stili vintage e retrò; oppure le lampade etniche, sempre molto particolari, o addirittura quelle decorate che, ove necessario, possono spezzare i toni troppo moderni della casa.

E voi quale stile preferite? E che tipo di illuminazione avete scelto per casa vostra?



For photos credits see Pinterest.com

12/02/18

DESIGN HOTEL - SUPER G, Italian Mountain Lodge.


Mi piace curiosare per il web e scoprire nuovi Design Hotel in giro per il mondo... ma questa volta è diverso perché oltre ad averlo scoperto, apprezzato e studiato online, l'ho visitato personalmente ed è stato, anche se per brevissimo tempo, un'esperienza bellissima. 

Un weekend sulla neve, ma nel vero senso della parola... perché il Super G si trova nella parte alta di Courmayeur, direttamente sulle piste ed è raggiungibile solo in funivia. 
Una sorta di rifugio di lusso, un mountain lodge molto raccolto ed accogliete; solo 8 camere, arredate in stile minimal, ispirate ai giganti della storia e dedicate al gigante che c'è in ognuno di noi ( mi piace troppo questa visione! ). 

C'è un ristorante gourmet, una sandwicheria e anche una langosteria; non manca la zona fitness e benessere e nemmeno l'area giochi dedicata ai più piccoli. 
Soggiornare al Super G vuol dire rilassarsi, immergersi completamente nella quiete della montagna, sovrastati dal Gigante della montagna, che vedi lì, quasi a proteggerti, in tutta la sua maestosità appena alzi gli occhi.

E poi c'è l'après-ski... l'unico après-ski di Courmayeur; si, perché dalla 14.30 alle 17.30 la terrazza del Super G si trasforma in una vera discoteca a cielo aperto
Un momento speciale, quel valore aggiunto che ti ricorderai per sempre e che piace molto sia agli ospiti dell'hotel che a tutte le persone che, terminata la giornata sciistica, ritornando a prendere la funivia, sentono la musica, vedono un sacco di gente che si diverte e non possono fare a meno di fermarsi a bere un drink!

#getinspired






terrace






01/02/18

HOME-TROTTER ON INSTAGRAM.


E visto che ci è piaciuto così tanto, ecco un bel riassuntino del mese di Gennaio appena trascorso.
Sono i post di Instagram pubblicati durante il mese che vi sono piaciuti di più!

Se ve li siete persi cliccate QUI e vi ritroverete al volo sul mio account Instagram. Vi aspetto :-)


#getinspired

29/01/18

HOUSETOUR: UNO CHALET DALLO STILE MINIMAL E MODERNO.

Norvegia

Tempo di settimana bianca, di weekend sulla neve, di bellissime giornate sugli sci... l'housetour in un bellissimo chalet allora è d'obbligo!

Mi era capitato di vedere sul web qualche foto degli esterni di questo particolare chalet... interessante, ma gli interni? Ho cercato e ricercato e finalmente li ho trovati! Molto moderni, minimal e tutti completamente su misura. 

L'ideatore di questo fantastico progetto è lo studio Reiulf Ramstad Architects; si tratta di una casa vacanza privata e si trova a Buskerud in Norvegia. Tutta rigorosamente in legno e completamente immersa nella natura e, nonostante da questa foto non sembri, è molto grande. Si articola in un blocco lineare che termina con due ali gemelle sviluppate su due livelli per seguire ed adattarsi alla conformazione naturale del terreno. 
Un'architettura molto regolare, quasi rigida nelle forme: geometrie ed incastri perfetti di profili squadrati e triangolari che esternamente definiscono un forte carattere ed un design all'avanguardia, mentre internamente incorniciano interminabili scorci sulla montagna circostante.

Adoro gli interni, il contrasto legno-cemento e il forte tocco total black dei camini; mi piacciono i diversi livelli che creano movimento e continuità, e mi incuriosiscono molto tutti i mobili su misura che si integrano perfettamente con le pareti quasi nascondendosi.

E voi cosa ne pensate? 

Vi piace questo stile così moderno o preferite un alpine style più tradizionale?








chalet


15/01/18

COME ARREDARE LA CAMERA DA LETTO DI UNA RAGAZZINA.


Mi ricordo la mia cameretta di quando ero bambina... bianca, grigia e rosa. Non era grandissima, ma meglio così perché era molto raccolta e accogliente.

Ecco, siccome adesso che sono grande quella cameretta un po' mi manca, ho deciso di tornare ad esplorare quel mondo, per capire come è evoluto, cosa amano le ragazzine oggi e come vorrebbero arredare e decorare la loro cameretta.

In realtà non è cambiato molto.... Le ragazze amano circondarsi di cose che rispecchiano la loro personalità. Stiamo parlando di un ambiente protagonista di un periodo di crescita importante e delicato che richiede quiete e tranquillità. 
Vediamo allora nel dettaglio come arredare la camera da letto di una ragazzina:

Come decorare la stanza?

I colori che si sceglieranno per le pareti saranno un primo step fondamentale perché è da qui che poi dipenderanno anche le tinte degli arredi. Quali nuances scegliere allora per una camera da letto tutta al femminile? 
Il bianco, neanche a dirlo, è sempre un'ottima soluzione, se non la migliore!
In generale le tinte neutre e i colori pastello sono molto consigliati, come ad esempio il grigio chiaro o il rosa pallido perché si adattano perfettamente a qualsiasi scelta d' arredo successiva. 
Niente comunque, vi impedisce di optare per colori più accesi, come ad esempio il grigio scuro, o il forte contrasto bianco/nero: il consiglio, però è che se si opta per colori forti l'importante è non utilizzarli su tutte le pareti ma al massimo sul 40 / 50% della stanza.
Oltre alla classica pittura, oggi ci sono molte altre possibilità, più nuove e moderne tipo gli stickers che permettono di creare una greca o un disegno, oppure pois, quadretti, righe... realizzati con la pittura o con la carta da parati. La carta da parati è un eveergreen, che sicuramente c'era anche ai miei tempi, ma oggi è disponibili in molte più texture capaci di creare ambienti veramente unici.

Come scegliere il letto?

Prima di scegliere il letto, dovrete valutare lo spazio: se la camera è alta, potreste pensare ad un bel letto rialzato, così da poter mettere sotto la scrivania o gli armadi, sfruttando la verticalità dell’ambiente. Nel caso delle camerette piccole, invece, la soluzione migliore è il letto contenitore, che include al suo interno il cassettone. Il letto classico, invece, è una soluzione meno di design ma comunque perfetta per le camere di forma e dimensioni standard. Poi viene l’importanza del cuscino, che deve essere scelto in base a come si dorme e alle differenti esigenze: brand come Tempur offrono diverse tipologie di cuscini fra le quali scegliere.




Come sistemare i mobili?

La disposizione dei mobili parte sempre da un assunto: è il letto il centro della camera, dunque tutti gli altri elementi andranno sistemati solo dopo di esso. È possibile optare per una sistemazione a U, magari disponendo la scrivania verso la finestra (non di spalle), per approfittare il più possibile della luce naturale. Il mobile TV, se proprio non potete farne a meno,è meglio sistemarlo di fronte al letto. L’armadio, a seconda delle sue dimensioni, può essere una spina nel fianco: per evitare ingombri o privazioni di luce, è sempre bene sistemarlo distante dalle finestre.

La scelta di mobili, complementi tessili, e decori in genere, dipende dallo stile che si è deciso di seguire, del mood generale che volete ricreare. Questo aspetto è molto personale ed è lo step che bisognerebbe lasciar fare alla protagonista, a chi vivrà tutti i giorni questo ambiente e dovrà sentirsi pienamente a suoi agio.





Per cercare di trasformare in immagini le idee espresse nel testo, ho creato la board "girl bedroom" nel mio account Pinterest. Andate a dare una'occhiate troverete tutte queste immagini e molte altre che vi saranno sicuramente molto utili per trovare nuove idee e ispirazioni. 

08/01/18

NUOVE STAMPE, NUOVE PROSPETTIVE.


Grazie a Instagram sto scoprendo un sacco di novità! 

Il mio account si sta facendo strada in questo immenso mondo, tessendo relazioni con blogger, stylist, arredatori, fotografi o semplici appassionati di interior come me, che ogni giorno mi arricchiscono con nuove ispirazioni e prodotti unici.

Le stampe di  MooseAndMarble ad esempio, le ho scoperte proprio così. Guardate che belle!!!
Nuove stampe, nuove prospettive... eh si, perché scegliere la parete giusta per appendere una nuova stampa in casa porta subito un cambiamento, ti fa guardare lo spazio con occhi diversi, lo arreda e lo decora. 

Sul blog mooseandmarble.com trovate il collegamento diretto all' eshop per acquistare, scaricare e stampare le immagini che preferite. L'offerta è molto varia, le stampe sono divise per categorie - soggetti astratti, floreali, animali, cibo, città, quotes, ecc. - quindi è molto facile orientarsi e scegliere.

Nella Gallery che segue trovate una selezione delle mie preferite. 

Ma non è tutto, sul blog trovate qualcos'altro di interessante... 


Un inedito calendario bello e utile - che all'inizio dell'anno fa sempre comodo - che potrete ricevere e scaricare gratuitamente ogni mese via email.

                       




02/01/18

MY 2017 BEST NINE.


Ecco le mie #2017bestnine.

Tra le immagini più belle e più significative che ho postato su instagram durante tutto il 2017, ho scelto le più apprezzate da voi e da me! Quelle che più rappresentano me stessa e l'evoluzione del mio stile, le ricerche, le sperimentazioni, i dettagli, ma anche le prove e i cambiamenti effettuati nel corso dell'anno.

Ormai si sa... in casa mia si sperimenta di tutto!! Rimangono alcuni punti saldi che sono le mie certezze:
-stile minimal
-total white
-design scandinavo 

ma tutto il resto può cambiare e anche spesso! Qualche tocco di colore ogni tanto (non troppo!), piante, decorazioni, aggiunte e spostamenti vari di mobili per rinnovare gli ambiente e risvegliare la monotonia....

Tutte le ispirazione che vi propongo nei miei post, ispirano me prima di tutto e io le sperimento e le metto in pratica sempre!!!

Tutto questo lo trovate qui sul blog e sui miei account instagram e facebook  e mi raccomando, stay tuned perché i progetti in previsione per quest'anno sono tanti e molto interessanti!

Buon 2018!


photo credit: hometrotter

04/12/17

COME ARREDARE LA CASA NUOVA. Sei consigli utili.



Vi regalerete la casa nuova quest'anno per Natale?
Che fortuna!!! Ma quanto lavoro!!! Niente panico, basta organizzarsi bene e godersi tutti gli aspetti positivi che porta con se questa nuova avventura.

Dopo il trasloco ci si ritrova in uno spazio nuovo, magari un po' estraneo all'inizio; però con tutte quelle scatole e quei mobili da sistemare... che emozione!

Ma come è meglio procedere in questi casi per arredare seguendo i nostri personali gusti, in maniera efficiente e nel minor tempo possibile?

Ecco sei consigli utili su come arredare la casa nuova:

1. Prima del trasferimento avrete sicuramente effettuato un sopralluogo approfondito, per capire bene quello che c'è da sistemare o da cambiare. Ovvio che se sono stati identificati lavori importanti da eseguire, tipo pavimenti, piastrelle o altro è necessario farlo prima che la ditta di traslochi scarichi mobili e scatoloni.

2. Less is more, questa è la chiave di tutto, soprattutto all’inizio. Meglio partire dai mobili più essenziali nelle diverse stanze e puntare sulla qualità dei singoli pezzi d' arredo. Fare una lista di quello che bisogna acquistare e scegliere gli elementi senza i quali proprio non si può vivere ed iniziare da quelli.

3. Come comportarsi con i mobili che si possiedono già? Conservare quelli che sono in buono stato, a cui si è particolarmente legati e che per qualche motivo trasmettono sensazioni positive. Assicurarsi anche che si inseriscano bene nel contesto della casa nuova, almeno inizialmente, perché poi con calma si potranno sempre sostituire.

4. Forse il punto più importante: stabilire il proprio stile personale; per questo è utile prendere ispirazione da foto o altri lavori di architetti e designer, ma tenere sempre presente la praticità e i gusti personali, per avere una casa con personalità. Un consiglio utile soprattutto per i primi tempi, è quello di lasciarsi ispirare dal "mix&match": accostare pezzi vintage, oppure ereditati dai traslochi precedenti, adeguatamente sistemati, insieme a elementi più moderni o di stili diversi, può essere un'ottima soluzione che vi potrà risolvere anche quei piccoli problemini che inevitabilmente vi si presenteranno.

5. Trovare posto per i ricordi più cari - che siano foto di momenti felici, oppure stampe che trasmettono sensazioni positive - questo contribuirà a creare subito un ambiente accogliente e a farvi sentire realmente a casa

6. Last but not least... non avere paura di vivere un po' "accampati" per i primi tempi. Dormire sui materassi se non avete ancora scelto il letto giusto o avere pile di libri in giro per casa se non avete ancora montato la libreria, non è assolutamente un problema, anzi... avrà sicuramente il suo fascino se sistemato tutto con stile e soprattutto permetterà di prendere confidenza con i nuovi spazi.

Ed ora non resta che lasciarsi ispirare da questa Photogallery e... mettersi al lavoro!





 


Photo credits: pinterest


01/12/17

HOUSETOUR. Winter mood in total white.


E' ora di un nuovo Housetour: stile nordico, total white e... winter mood come minimo comune denominatore; cosa vogliamo di più?

Gli spazi non sono particolarmente ampi ma, grazie al total white, non è sicuramente la dimensione degli ambienti il dettaglio che salta all'occhio, piuttosto il mood generale pervaso da questa luminosità pazzesca e gli arredi minimal che fanno di questo appartamento un ambiente arioso molto vivibile ed accogliente.  
Ci sono solo un paio di mobili in legno e qualche elemento decorativo che contrastano il bianco totale, ma sono ben studiati e posizionati in modo da definire e far risaltare gli spazi.

Zona living, cucina e camera da letto... lo stile non cambia. Dalle tende al colore delle pareti, ai tessili... tutto assolutamente bianco. E' un curioso esercizio di stile ed un'ottima ispirazione che dimostra, anche ai più scettici, quanto il total white possa creare profondità, dare carattere e personalità.

Il vero total white come questo non è per niente facile, o meglio, è difficile che uno persona riesca ad osare così tanto, ma quando poi si vede realizzato l'effetto è notevole.
Perfetto in qualsiasi stagione, adatto sia per famiglie che per single - sia uomini che donne. Scelta ottimale per un piccolo appartamento, tanto quanto per una grande casa; in città come in campagna; al mare come in montagna... insomma, non riesco proprio a trovare un difetto!

#getinspired








photos credit