13/06/18

COME ARREDARE LA ZONA TV.




Quanto tempo trascorrete davanti alla TV abitualmente? 

La zona TV è da sempre lo spazio di aggregazione per tutta la famiglia, per questo è importante che sia studiato con attenzione, che sia pratico, accogliente, ma anche tecnologicamente avanzato.

Ed è proprio la tecnologia che a volte può creare qualche problema... tv, consolle varie, cavi, telecomandi... non è mai facile trovare la soluzione giusta per gestire tutto questo, immancabilmente si crea un po' di disordine perché è difficile riuscire a riporre e nascondere tutto completamente, per questo bisogna trovare il modo pratico ma elegante per gestire il tutto.

Il fatto è che questa zona living quasi sempre è anche uno spazio di accoglienza per gli ospiti della casa, è quindi molto importante progettarlo ad hoc.

Per fortuna ci sono mobili porta tv realizzati apposta per questi spazi.
Su arredatv.com si trovano elementi contenitivi e d'arredo dal design versatile, perfetti per essere inseriti nella zona living delle nostre abitazioni. 



Parlando di mobili porta tv, cosa ne pensate dei carrelli porta tv?

Credo proprio che siano la soluzione migliore, versatili per definizione perché dotati di ruote, quindi facili da gestire e da spostare, ma soprattutto molto leggeri come impatto visivo e poco ingombranti.

Ne esistono di svariate forme e materiali, dai più eleganti ai più tecnici; quelli che preferisco, perché  più moderni come concetto ed effetto, con un design molto pulito e lineare, sono quelli che ho raccolto in questa fotogallery: dal più semplice in legno bianco, ai più sofisticati in cristallo curvato o in vetro trasparente.








Questi complementi d'arredo si possono acquistare facilmente online. Il sito arredatv.com è specializzato nella vendita di mobili porta tv ed ha un'interessante scelta di carrelli.

Ne trovate di tutti i tipi e materiali, la gamma è ampia e le proposte spaziano veramente da prodotti minimal a vere e proprie pareti attrezzate. 

E poi... non vi resterà che accogliere i vostri ospiti nella rinnovata zona tv!


04/06/18

DESIGN FOR BUSINESS


Oggi vediamo punti vendita e showroom sempre più curati nell'architettura e nel design. Entriamo in negozi, magari di corsa per fare una commissione  e rimaniamo a bocca aperta per l'ambiente e l'accoglienza che troviamo.
Apprezzo molto questo aspetto e trovo che sia importante creare un ambiente "speciale" per fare in modo che il cliente se lo ricordi, ma soprattutto che si trovi bene e che abbia voglia di tornare.

Ecco un esempio: showroom in pieno centro storico di Brescia, spazioso e molto luminoso.

Un ambiente molto fluido, studiato per essere versatile e adattabile alle varie necessità espositive; uno spazio molto accogliente, con salottini che si alternano a strutture espositive, quasi ad invitare il cliente ad accomodarsi ed osservare; un impatto molto arioso e luminoso, con tanti specchi che moltiplicano spazio e luci.

Un progetto definito con precisione, tenendo conto di tutte le esigenze di un' attività commerciale ma senza tralasciare l'aspetto invitante e accogliente che scalda l'ambiente mettendo il cliente a proprio agio, quasi come fosse a casa di un amico.

Ispirati? Quanti dettagli interessanti avete trovato che possono essere replicati in un ambiente domestico?






via

07/05/18

LE PRINCIPALI NOVITÀ' DELL'ARREDO CUCINA 2018.


Il desiderio di rinnovare la propria cucina appartiene a tante persone, ma spesso ci si trova a fare i conti con un dubbio: quali sono i trend del momento e quali arredi scegliere? Eurocucina 2018 si è appena concluso, le novità presentate in questo ambiente sono state molte e molto belle. Visitando il salone a caccia di novità e d'informazioni, abbiamo capito che per rinnovare questa stanza da zero bisogna saper rinunciare al passato ed essere disposti ad aprirsi a un futuro tutto nuovo. Il cambiamento vi motiverà perché le possibilità di scelta sono davvero tante e potrete sbizzarrivi con qualunque stile e design amiate. Inoltre è sempre più semplice capire da dove iniziare, visto che esistono diversi siti che riguardano sia la vendita di mobili che l'offerta di servizi di ristrutturazione. Inoltre, molti di questi ultimi contengono anche delle pagine informative che si rivelano molto utili per dissipare eventuali dubbi che sorgono ad esempio durante la ristrutturazione della cucina, per restare in tema. Oggi però ci concentreremo sull'aspetto creativo del rinnovo e passeremo in rassegna tutte le principali novità dell’arredo cucine per quest'anno.

Il trend principale del 2018 è l’open space:

Via quel muro che separa la cucina dalla zona living: il trend che perdura da diversi anni, e che regna anche in questo 2018, è l’open space. Gli spazi aperti sono infatti un’occasione preziosa per creare una cucina molto ampia, ma anche connessa alle altre zone della casa: naturalmente nel nome della convivialità, così da poter godere di un momento da vivere tutti insieme. Qui i dettami in merito agli elementi indispensabili sono risaputi: l’isola centrale con piano cottura o come tavolino per i piccoli pasti.




Colori e forme: forza e geometrie

Le cucine soft non sono proprio un must di quest'anno. I colori di moda nel 2018 nelle cucine sono dtati di grande forza e di impatto visivo, basti pensare ad esempio al verde mare impreziosito dalle rifiniture in oro, oppure all'ormai conosciutissimo ultra-violet. Anche il rame è un colore davvero apprezzato di questi tempi, specialmente per la sua perfetta adattabilità allo stile industrial. Per quanto concerne le forme, la regola è geometria: la cucina del 2018 vive di elementi resi perfetti dall’armonia del cerchio, ma anche dalla personalità dei quadrati e dall’evocazione dei triangoli.




Quali sono i materiali da prediligere?

Il legno appare come una soluzione tout court per la cucina del 2018: è un protagonista che sa come adattarsi a qualsiasi stile, dallo shabby all’industrial chic, inserendosi anche nelle cucine più moderne. Si va dal rovere, consigliatissimo per gli ambienti eleganti e vintage, fino al mix legno-ferro, perfetto per le cucine “industriali”. Il legno bianco, invece, è ideale per le cucine moderne e minimaliste: se mixato con le componenti in nero, sa come creare equilibrio e ordine in uno spazio spesso erroneamente votato al caos.



Angolo verde: gli orti domestici

Il verde è un colore destinato a dominare, soprattutto se presente nella sua veste naturale. In cucina, così come negli altri ambienti, si consiglia di creare un angolo di verde utilizzando delle piante. Questo aiuta a dare freschezza agli spazi ma anche a unire l’utile al dilettevole: potreste ad esempio creare un orto domestico con i pallet verticali, così da provvedere alla coltivazione fai da te di verdure. Anche i vasetti di piantine aromatiche sono un tocco di stile unico, perfetto per le cucine piccole, in quanto collocabili su una semplice mensola o piccolo davanzale.


 

images credit: www.pinterest.com

20/04/18

EXCITING POSSIBILITIES. Le novità di SIEMENS a EUROCUCINA 2018.


"Exciting possibilities", così recita il brand core di Siemens per questa edizione di Eurocucina 2018.

Mi è piaciuto subito questo claim perché è vero che ogni giorno ci offre un mondo di possibilità, soprattutto quando parliamo di tecnologia.
È noto come tecnologia e design applicati all'ambiente cucina assicurino un valido apporto nel miglioramento della vita quotidiana: risparmio di tempo, maggiori performance, migliori risultati, aumento degli standard qualitativi... ultimamente sono molto impegnata ed interessata in questo campo, quindi non vedo l'ora di visitare il grande stand - loft realizzato da Siemens  per questa edizione di Eurocucina, per scoprire cosa ci cambierà la vita nel prossimo futuro.

Ci saranno molte novità, ma dalle anticipazioni che ho avuto, c'è un argomento veramente top, dal mio punto di vista ovviamente:
  • VARIO SPEED : una nuova tecnologia applicata ai forni e alla lavastoviglie della gamma  iQ700 .

Non so voi, ma per me la cosa più importante oggi, quella che proprio non basta mai è il tempo. Ogni aspetto della mia vita è scandito dal tempo che scorre veloce, troppo veloce. La mia nuova passione per la cucina infatti non riesce a trovare grandi sbocchi proprio perché non ho mai abbastanza tempo libero per dedicarmici. 
Siemens lo sa, e per la nostra felicità, quest'anno a Eurocucina presenterà la nuova funzionalità Vario Speed che semplifica la vita di tutti i giorni permettendoci di ottimizzare al meglio il nostro tempo, almeno in cucina.
Vario Speed è una funzione che sarà disponibile su alcuni forni e sulla lavastoviglie della serie iQ700. 
Oggi abbiamo tutti una vita molto dinamica ed abbiamo bisogno di elettrodomestici che ci aiutino a svolgere le faccende della vita quotidiana con poco sforzo ma col massimo risultato. Grazie a Siemens possiamo avvalerci dell'uso di elettrodomestici tecnologicamente molto avanzati, capaci di soddisfare in modo eccellente e veloce le nostre necessità.

Vario Speed, applicato ai forni della collezione iQ700, ci permetterà di risparmiare fino al 50% del nostro tempo in cucina... le lasagne cuoceranno in 15 minuti anziché 30 e una torta alla frutta ad esempio, sarà cotta in 30 minuti invece che in un'ora. Questo perché attivando la funzione Vario Speed, il forno diventerà un forno a microonde permettendo di ridurre i tempi di cottura ma garantendo il risultato di cottura sempre ottimale.

Questo sì che è un grande aiuto in cucina!


La stessa funzionalità Vario Speed, Siemens la applica anche sulla lavastoviglie della serie iQ700 e qui il risparmio di tempo migliora ulteriormente. Infatti con la funzione classica si risparmia il 50% del tempo di lavaggio, ma con il sistema Plus si arriva a risparmiarne fino al 66%. Questo significa che il ciclo completo di lavaggio e asciugatura sarà molto rapido, senza alterare minimamente gli eccellenti risultati di pulizia e brillantezza garantiti da Siemens.

Cosa significa questo in tempi pratici?
Che quando invitiamo gente a cena ad esempio, possiamo fare più di un lavaggio nel corso della serata; magari le pentole prima, appena finito di cucinare e poi, ancora prima che finisca la cena, avere già la lavastoviglie disponibile per fare un secondo lavaggio con bicchieri e posate, non appena gli ospiti si saranno congedati.  



Conosco il marchio Siemens da tempo e l'ho sempre reputata un'azienda all'avanguardia e altamente innovativa sia a livello tecnologico che di design. Per me Siemens è sinonimo di progresso, ma soprattutto è l'azienda che con i suoi prodotti riesce a migliorare la qualità della nostra vita quotidiana... ed ogni anno riesce sempre a stupirmi con prodotti veramente speciali.

06/04/18

UN APPARTAMENTO A BARCELLONA... un po' antico, un po' moderno e anche un po' giapponese.


Lo stile che piace a me, i colori che piacciono a me... questo appartamento rispecchia in pieno il mio gusto in fatto di interior design. 
In primis il contrasto tra antico e moderno, e poi l'uso di geometrie pure nella definizione degli spazi, come il cubo che contiene bagno e cucina e che rappresenta il fulcro di questa casa.

Il cubo, che troviamo appunto come forma ricorrente, ho scoperto essere una forma molto apprezzata nella cultura giapponese; ma non è l'unico elemento che si rifà al Giappone in questa casa, perché la committente, ragazza Giapponese trasferita a Barcellona, ha fortemente voluto integrare elementi della sua cultura e del suo mondo. 
Lo studio Grup de Reformes ha evidentemente saputo interpretare con successo le richieste della padrona di casa, realizzando un ambiente bello e funzionale.

75 metri quadrati: un'ampia zona living, una camera da letto e un bagno. 

#getinspired







via

26/03/18

BATHROOM DESIGN



Parliamo di Bathroom design con una fonte d'ispirazione d'eccezione: il luxury boutique hotel KENSHO di Mykonos.

Questo hotel è tutto bellissimo ma mi hanno colpito in particolare i bagni, ognuno con un design diverso, arredi diversi e stile diverso. 
Una ricercatezza indescrivibile sia a livello strutturale di gestione e divisione degli spazi che a livello puramente decorativo. 

Sappiamo che ormai la stanza da bagno è uno degli ambienti più importanti sia in un'abitazione privata che in una struttura pubblica, ma qui abbiamo raggiunto livelli eccelsi.

A primo impatto sembra tutto di una semplicità estrema, niente di sontuoso o ostentato, anzi...
I materiali sono naturali, pietra locale e legno invecchiato ma l'architettura tradizionale Myconian si fonde con il lusso moderno, dando origine a caratteristiche uniche. L'occhio attento inoltre riconosce subito la presenza di famosi brand di design e soprattutto l'unicità di stile di importanti designer europei, quali Patricia Urquiola e Paola Navone, solo per citarne alcuni.

Avete visto che immagini? Impossibile che passino inosservate... a questo punto ci manca solo di andare in vacanza a Mykonos, al Kensho per vederli di persona!

#get inspired







VIA

05/03/18

TABLE SETTING. Decorare la tavola con stile.


Il table setting è un argomento che mi ha sempre interessato molto... l'idea di portare un tocco di design quotidianamente sulla nostra tavola, mi piace, soprattutto perché ci vuole proprio poco... basta un'idea, un'attenzione in più per i modelli e i colori dei tessili, le stoviglie...
Come avrete probabilmente notato, soprattutto sulla mia pagina Instagram, ultimamente mi sto interessando molto al mondo del food, healthy food e food styling nello specifico, e per questo sono spesso alla ricerca di nuove decorazioni per la mia tavola.

Amplierò quindi la mia visione che fino ad oggi è stata orientata prevalentemente sull'interior design, l'arredo e l'architettura, anche verso il lifestyle e il food appunto. Spero che  apprezzerete e che le nuove ispirazioni proposte risulteranno utili, come sempre, per portare un po' di design e  stile nelle vostre abitudini quotidiane.

Per incominciare questo nuovo capitolo sono andata a vedere le novità di Zara Home; diciamo che sono andata a colpo sicuro perché ZaraHome con il suo stile easy chic non delude mai.

Nella gallery che segue trovate la mia selezione; vi piace?

#getinspired









16/02/18

ILLUMINAZIONE D'INTERNI: COME SCEGLIERE I GIUSTI PUNTI LUCE.




Quando arrediamo la casa e cerchiamo di darle un’atmosfera molto particolare, sono diversi gli elementi da tenere in considerazione, primo fra tutti l'illuminazione, indiscussa protagonista capace di creare un clima confortevole e rilassante negli interni della nostra casa. Eppure non è sempre facile capire come muoversi in questo ambito. Per avere un'idea più chiara degli stili e dei migliori modelli di lampade o punti luce in circolazione è possibile visitare i siti di arredo casa online come duzzle.it ad esempio. C'è una sezione interamente dedicata all'illuminazione utilissima per prendere spunto e trovare ispirazione. 
Prima di tutto è utile però vedere quali sono gli accorgimenti da seguire per scegliere i giusti punti luce senza commettere errori.

Le regole base dell’illuminazione di interni
La luce non è tutta uguale: in base alla sua angolazione, infatti, può dare risultati alle volte molto diversi. Ecco qual è, dunque, la prima regola per l’illuminazione d’interni: pensare sì alla luce principale, al classico lampadario per intendersi, ma senza dimenticarsi dell’importanza delle lampade angolari, da parete, da tavolo e delle lampade basse.
Non solo quantità ma anche qualità e intensità: la luce non dovrà mai essere troppo forte, per evitare l’effetto “ospedale” e per creare un comfort visivo necessario per coccolare i sensi. Meglio preferire una luce gialla piuttosto che bianca, l'ambiente risulterà subito più accogliente. Un altro consiglio utile è imparare a giocare con la luce, per mettere in risalto i punti forti della casa, optando quindi per dei punti luce precisi e diretti su quadri o pareti ad esempio.

  

  
 

Lampade: quante e quali devono essere?

Ad ogni ambiente domestico, la sua lampada: ogni stanza dovrà esserne dotata, per garantire un’illuminazione a tutto tondo e che sappia come equilibrare la luce all’interno dell’abitazione. Per quanto concerne le quantità di punti luce, ecco i consigli: all’ingresso basta una lampada, mentre in bagno bisogna accompagnarlo alla presenza di un secondo punto luce, meglio se in corrispondenza dello specchio. Proseguendo, nel salotto ne servono tre: oltre al lampada - plafoniera o faretti - centrale, vanno illuminate anche la zona TV e la zona relax. In cucina è sempre meglio abbondare, illuminando anche i fornelli, mentre in camera da letto si può optare per un contorno di punti luce soffusi.

Come scegliere le lampade in base allo stile?


Va bene il classico, ma oggi è lo stile moderno ad essere uno dei più gettonati: nulla, comunque, vi vieta di mixare entrambi. Come scegliere lampade moderne, quindi? Meglio virare verso una componente dai colori neutri e dallo stile minimalista, privo di orpelli: per quanto riguarda i materiali, il vetro è un’ottima scelta. 
Ma quali altri stili potrebbero prestarsi ai nostri scopi di arredamento e di illuminazione d’interni? In primo luogo i lampadari rustici, perfetti per gli stili vintage e retrò; oppure le lampade etniche, sempre molto particolari, o addirittura quelle decorate che, ove necessario, possono spezzare i toni troppo moderni della casa.

E voi quale stile preferite? E che tipo di illuminazione avete scelto per casa vostra?



For photos credits see Pinterest.com