20/11/14

COME RINNOVARE IL LIVING IN 3 MOSSE

 Come rinnovare il living in 3 mosse
 
Avete voglia di rinnovare un po' la vostra zona living? E' l'ambiente della casa in cui si passa la maggior parte del tempo, il più conviviale, è del tutto normale avere voglia di cambiare ogni tanto. Anzi è bello anche farlo spesso, magari seguendo le stagioni, in occasione di un avvenimento speciale o semplicemente in base all'umore, perché non è assolutamente detto che per rinnovare un ambiente si debba stravolgere tutto l'esistente e spendere un sacco di soldi. Si possono ottenere ottimi risultati agendo solo su determinati punti; si, perché ci sono sempre dei punti chiave che da soli caratterizzano l'intero ambiente.
Di solito sono 3: i tessuti, i complementi, le sedute.
 
I tessuti, i complementi, le sedute.
 
I tessuti.
Rinnovare i tessuti è la mossa più semplice. Quanti cuscini avete sul divano? Ecco, rinnovateli tutti ed aggiungetene almeno un paio. Facile, no? Lasciatevi ispirare dal mood che avete in mente per rinnovare l'ambiente, focalizzatevi su due colori, al massimo tre e divertitevi a scegliere texture, materiali e forme... un esercizio che vi piacerà sicuramente molto e cambierà subito l'aspetto del vostro ambiente. Giusto per ispirarvi ed incuriosirvi un po'... guardate qui tra quanti colori, stoffe e finiture potreste scegliere.

Cambiare i cuscini per rinnovare il living

I complementi.
Nella zona living il complemento d'arredo più caratterizzante ma anche più easy da cambiare è il tavolino. Optate per qualcosa di giovane e moderno, tipo il tavolino Joy decor di Gruppo Tommasella; è un tavolino da salotto in metallo con piano tondo serigrafato. E' bello da solo ma ancora più d'effetto è formare un gruppo di tre, quattro o anche cinque tavolini, meglio se tutti con serigrafie diverse... questo si che dà un tocco trendy al vostro living!

tavolino Joy decor by Gruppo Tommasella

Le sedute.
Non immaginatevi di dover cambiare d'emblée divani e poltrone, assolutamente no, anzi, lasciate pure tutto com'è ma aggiungete qualcosa di nuovo. Basta una poltroncina, un pezzo di stile ma semplice e leggero nell'aspetto, magari di colore neutro in modo da poterlo abbinare facilmente agli arredi già esistenti. La nuovissima poltroncina Soft sarebbe perfetta. Che ve ne pare?

Poltroncina soft di Gruppo Tommasella

 
Visto? Non è poi così difficile portare una ventata d'aria nuova in casa... bastano 3 mosse! 
 
#getinspired

17/11/14

LOFT IN LONDON

Loft in London

Elementi vintage mixati ad arredi moderni ed uno stile industriale di fondo fanno di questo appartamento londinese un ottimo esempio e un'interessante fonte d'ispirazione.
 
Colpisce subito l'ampia zona living: un grande spazio a doppia altezza con enormi vetrate che rendono luminosissimo tutto l'ambiente. Le pareti in mattoncini a vista semplicemente imbiancati lasciano traspirare il vero stile di questa abitazione: un autentico loft ristrutturato con gusto e con attenzione particolare per ogni minimo dettaglio. Sicuramente stupisce vedere in questo ambiente una cucina professionale tutta in acciaio inox, ma è così perfettamente armonizzata con il resto della casa che ne accresce il valore e ne determina il carattere.
 
Qui nulla è lasciato al caso ed il bello è vedere come arredi e soluzioni ultramoderne siano state accostate a scelte più "datate" volute proprio per riscoprire e rivalutare l'origine dello stabile. Un perfetto equilibrio tra sviluppo e preservazione.

#getinspired   

Loft in London
 
Loft in London
 
Loft in London

Loft in London
 
Loft in London

Loft in London
 
Loft in London
 

12/11/14

IL BIOCAMINO: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia.

Ill biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia

Niente legna da ardere, niente cenere, né fuliggine, né polvere, solo una bella fiamma viva che riscalda e crea atmosfera... certo che è possibile, basta optare per un biocamino. Una soluzione moderna e di design che permette di godere del piacere del fuoco in qualsiasi ambiente anche se non si ha un camino o non si può avere per assenza di canna fumaria. E' un'ottima scelta per la zona living in appartamenti di città, in bagno, in camera da letto e perfino in giardino o sul terrazzo.
 
La componente estetica e di design è indubbiamente molto forte ma ci sono anche dettagli tecnici utili e interessanti da valutare. Tipo, sapevate che il biocamino... 
  • è utilizzabile come integrazione al classico impianto di riscaldamento indoor e come puntuale ed immediata fonte di luce e di calore outdoor ?
  • è alimentato a bioetanolo che è un combustibile naturale ed ecologico prodotto dalla fermentazione di zuccheri ottenuti da prodotti agricoli (canna da zucchero, cereali, frutta ecc.) ?
  • non ha bisogno di impianti specifici?
  • può essere installato ovunque proprio perché non necessita di canna fumaria, né tantomeno di collegamento elettrico e può essere facilmente spostato all'occorrenza? 
  • può essere da terra, da parete ed anche da tavolo?
Ed infine sapevate che il biocamino è acquistabile anche online? E certo, ed è anche molto semplice trovare i miglior rivenditore del settore, basta andare su Shopalike.it. Ma sbrigatevi, l'inverno è alle porte!
Intanto per orientarvi tra le varie possibilità e definire la soluzione più adatta alle vostre esigenze potete iniziare a studiare questa bella photogallery.
 
 #getinspired.

Ill biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia

Ill biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia
 
Ill biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia

Ill biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia

Il biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia
 
Il biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia
 
Il biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia

Il biocamino: la ricercatezza del design, l'importanza dell'ecologia

photo credits: 1, 2, 3

10/11/14

LA CARTA DA PARATI. DOVE, COME E PERCHÉ

carta da parati

Non vi sarà capitato spesso di leggere di carta da parati in questo blog. A parte un paio di occasioni, tipo questa o questa, la carta da parati è stato un argomento tenuto sempre un po' a distanza.
Per chi ama il total white, lo stile minimal, la linearità e la semplicità, parlare di tappezzeria, anche se in versione moderna, risulta un po' difficile. Però può succedere che approfondendo il tema si scoprano dei risvolti diversi e si incominci ad apprezzarne alcuni aspetti. E infatti... a furia di sfogliare modelli, leggerne descrizioni e guardar ambientazioni, il lato positivo è stato trovato. E' la cameretta: che sia per bambini piccoli o ragazzini già un po' cresciuti, la cameretta è stata scoperta e decretata come l'ambiente perfetto per essere decorato con la carta da parati.
 
Ma il bello è che chi ama la purezza di stile e forme, quando poi osa, osa davvero! E non si accontenta di texture sedicenti normali, ma cerca l'effetto "wow"; non vuole qualcosa che passi inosservato ma vuole stupire, quindi predilige motivi piuttosto audaci, stravaganti, originali e a volte anche utili, per giocare e perché no, anche per imparare. Tipo quelle che trovate in queste immagini.
 
E voi cosa ne pensate della carta da parati? In quale ambiente la preferite?

Carta da parati

Carta da parati

Carta da parati

Carta da parati
 
Carta da parati
 

07/11/14

DESIGN HOTEL: Miss Clara, Stockholm


Miss Clara, già dal nome questo hotel evoca eleganza e raffinatezza.
Siamo nel centro di Stoccolma, in un edificio storico costruito più di cento anni fa per ospitare la più grande scuola femminile svedese. Ristrutturato  recentemente dal famoso architetto Gert Wingårdh, Misss Clara è oggi uno degli hotel più rinomati di Stoccolma.
 
Boutique hotel di grande stile, perfettamente integrato con l'atmosfera cittadina, mantiene la sua storicità architettonica riconfermandosi un ottimo esempio di Art Nouveau pur offrendo un comfort ultramoderno in un ambiente intimo e raccolto.
Serio, elegante, quasi austero a volte con il suo pavimento in legno scuro e le sedute in pelle, svela tutto il suo charm inondato dalla luce che entra dalle maestose finestre che oltre ad offrire una spettacolare vista sulla città, contribuiscono a creare un ambiente speciale.
 
*get inspired*

 




via

04/11/14

WHITE LOFT


LOFT: abitazione o atelier ottenuto del recupero di una struttura industriale in disuso, in genere di ampie dimensioni e quasi completamente priva di pareti divisorie, dotata di buona luminosità.
Così lo definisce il vocabolario italiano e così lo intendiamo noi nel senso più stretto del termine, anche se oggi se ne fa un uso molto più ampio, definendo loft uno stile abitativo sui generis anche se non presenta esattamente tutte le caratteristiche proprie del termine.
L'importante è che l'ambiente sia "quasi completamente privo di pareti divisorie", poi se non proviene proprio dal recupero di una struttura industriale, pazienza!
 
Come in questo caso, anche se non conosciamo esattamente le origini dell'abitazione, la definiamo loft a colpo d'occhio, senza esitare. Questo grande openspace caratterizzato dal susseguirsi di ambienti diversi, così uniti ma contemporaneamente così ben delineati e definiti l'uno dall'altro, non lascia dubbi neanche quando ci si imbatte nella parete che divide il bagno dalla camera padronale anzi, l'intera struttura in vetro sottolinea ancora di più l'integrazione degli ambienti, oltre ad essere una grande scelta stilistica ed un gradevole elemento d'arredo.

Tante idee interessanti in questo progetto, sia architettoniche che d'arredo. *get inspired*





 via

29/10/14

CHALET MOOD


Con questi primi freddi e l'arietta pungente al calar della sera non viene voglia anche a voi di casa in montagna? Non proprio alta montagna da pieno inverno con la neve, ma  uno step prima, tipo "waiting for winter".
Sempre con stile ma, camino, divano e coperta non possono assolutamente mancare per entrare in pieno chalet mood!
 
Questo bellissimo chalet in svizzera rende abbastanza l'idea?!
 
*get inspired*






via