18/04/17

HOUSETOUR. Luxury villa in Greece.



Voglia di caldo, di sole e di mare... è decisamente presto per entrare in mood estivo, ma per superare e sopportare più facilmente le mezze stagioni, dedichiamo l'housetour del mese ad una bellissima villa al mare.

Tra piscine, lettini e ombrelloni che definiscono e arredano splendidamente gli spazi outdoor, si scoprono ampie vetrate che delimitano ma contemporaneamente creano continuità con gli interni.
Interni ampi, luminosi e super stilosi... Arredi su misura, colori tenui ed abbinamenti ricercati. 
Vi piace?

#getinspired








via

11/04/17

MILANO DESIGN WEEK 2017



Quest'anno la mia Design Week di Milano si è concentrata sul FuoriSalone
Mi sono lasciata incantare dagli storici palazzi del centro, signorili e tutti ben curati che hanno fatto da cornice ad un'esplosione di design che per una settimana  ha "invaso" Milano.
Mi sono focalizzata principalmente nel Brera Design District che tra location temporanee e showroom permanenti agghindati a festa per l'occasione, non poteva non incuriosirmi

Ho respirato aria di novità; ho visto prodotti interessanti e soprattutto architetture mozzafiato. sarà questo che mi ha fatto sembrare tutto più bello?! I cortili della vecchia Milano popolati da bella gente, interessata e preparata, mi hanno ricordato l'importanza di questo evento che anno dopo anno acquisisce sempre maggiore fama ed importanza a livello internazionale.

La classe del Made in Italy, si è confermata indiscutibile fattore distintivo, sia in termini di location ed organizzazione che di qualità di prodotto.

Ecco la photogallery della mia Milano Design Week 2017... 










 photocredit @hometrotter

06/03/17

5 MOTIVI PER CUI VI PIACERA' DORMIRE IN MANSARDA



Avere la possibilità di progettare la zona notte in mansarda è una gran fortuna. E' il posto migliore che ci sia per dormire sonni tranquilli. Il tetto spiovente che scende verso il basso come due braccia che ti avvolgono crea un'atmosfera raccolta, perfetta per una camera da letto.

Ecco i 5 motivi per cui vi piacerà dormire in mansarda:
  • è luminosa, perché le finestre sul tetto permettono che la luce naturale invada la stanza;
  • è accogliente, perché il tetto spiovente crea atmosfera;
  • è di design, perché la particolare forma architettonica consente di studiare soluzioni uniche; 
  • è calda, perché il sottotetto è l'ambiente più caldo della casa;
  • è raccolta e silenziosa.

 

E' luminosa: si, la luminosità è una delle caratteristiche principali in un ambiente, infatti in base all'esposizione ed alla grandezza delle finestre, la percezione degli interni può cambiare notevolmente. In mansarda questo non è un problema, anzi... Le aperture sul tetto si possono realizzare abbastanza facilmente e spesso anche di dimensioni generose; con la luce naturale che entra costantemente dall'alto, gli interni acquisiscono un animo tutto speciale e poi, con tutte le tende che si possono scegliere oggi - decorative, filtranti o oscuranti - e gli effetti di luce che si materializzano, possono diventare ancora più particolari. A questo proposito su veluxshop.it si trovano innumerevoli proposte ed informazioni.

E' accogliente: è molto accogliente, perché il tetto basso e spiovente rende tutto più raccolto, basta poi scegliere rivestimenti e tessuti giusti per esaltare il tutto ancora di più.

E' di design: e certo, la sola architettura di un tetto mansardato basta a rendere speciale qualsiasi ambiente anche se ancora vuoto e non arredato... pensate se ci impegnassimo ad arredarlo e decorarlo che chicca potrebbe diventare!

E' calda: nel vero senso della parola, l'aria calda sale e nel sottotetto fa sempre molto più caldo, ma è anche in alto e basta aprire le finestre sul tetto per fare entrare una ventata d'aria e rinfrescare tutto in un attimo.

E' raccolta e silenziosa... tranne quando piove però, perché il rumore della pioggia che cade sulle finestre del tetto è abbastanza forte, ma può essere anche molto romantico... basta saperlo ascoltare.



E non poteva mancare il bagno... anche lui acquista grande fascino se è mansardato!
 #getinspired



28/02/17

Pavimenti industriali... non solo per ambienti di lavoro.


E' resistente, pratico, versatile e di design.... il pavimento industriale, ed in particolare la piastrella in PVC ad incastro, può essere un'ottima alternativa in varie occasioni, Guardiamolo con l'occhio esperto di chi cerca soluzioni nuove ed insolite utilizzando materiali semplici che rivisitati e ricollocati possono dare un tocco ricercato ed innovativo.
Principalmente utilizzata come pavimentazione prettamente industriale, per fabbriche ed officine - che di solito si spinge al residenziale al massimo per rivestire il pavimento del garage - se ci pensate bene la piastrella in PVC ad incastro è una soluzione perfetta anche in ambienti poco industriali e molto più residenziali, tipo: una taverna, la palestra, la lavanderia e perché no, anche in ufficio o nella cameretta dei bambini....

La qualità e la resistenza del prodotto sono di comune conoscenza, mentre l'aspetto estetico ed il lato prettamente di design forse sono poco contemplati, invece si  possono avere grandi soddisfazioni ed ottimi risultati sotto questo punto di vista.

Come al solito, io preferisco le tinte neutre e gli abbinamenti soft, come nel caso di questa camera che ha la pavimentazione interamente realizzata con piastrelle in PVC grigie ma, per chi apprezza le tinte più forti e decise, questo tipo di rivestimento offre una vasta palette di colori che permettono di disegnare curiosi motivi geometrici o decisi effetti a contrasto come il classico black&white ad esempio che ha sempre il suo perché.




Non era sempre così facile reperire sul mercato questo tipo di prodotto, ma ora fortunatamente ho scoperto BRICOFLOR, il sito specializzato nella vendita online di pavimenti industriali. Tra colori, varianti e finiture avrete l'imbarazzo della scelta e sicuramente vi verrà voglia di rinnovare qualche angolo di casa e questa volta non dovrete trattenervi... eh si, perché questo tipo di prodotto è molto easy, sia a livello di prezzo che di posa; infatti non è necessario chiamare un installatore e nemmeno avere particolari attrezzi, né chiodi o collanti. Possiamo fare tutto da sole: scelto, piaciuto, acquistato e posato! 
E' un po' come fare un grande puzzle... e poi, grazie al loro peso, le piastrelle in PVC sono molto stabili, mantengono facilmente la posizione data restando ben salde al pavimento; ma se proprio vogliamo essere professionali, possiamo sempre attrezzarci con un martello di gomma.






Oltre alla facilità d'installazione e all'ottimo rapporto qualità/prezzo questo prodotto ha molte altre qualità che lo distinguono dai classici pavimenti industriali ben conosciuti tipo resina e cemento, tra cui:
- elevata capacità resistiva ai carichi ed alle sollecitazioni;
- alto assorbimento degli impatti;
- sistema di canalizzazione anti-umidità posto nella parte inferiore;
- rapidità d'installazione: 46m2/ora;
- manutenzione non necessaria.

Prima di finire, lasciatemi sottolineare almeno un dettaglio estetico però, perché trovo che sia importante sapere che esistono due finiture principali: la versione diamantata più lucida e con una la stampa in rilievo tipo lastra d'alluminio e la versione skin opaca, senza stampa in rilievo, decisamente meno appariscente. Dipende molto dall'ambiente e dal tipo d'effetto che si vuole ottenere.... 

Spazio alla creatività, a voi la scelta!

15/02/17

DESIGN IN BAGNO.


Un tocco di design in bagno? Eccolo. Si chiama TITO, ufficialmente è una gruccia in gel poliuretanico ma è anche e soprattutto un bel pezzo di design,  un oggetto decorativo che all'occorrenza può rivelarsi anche molto utile,

Da agganciare alla parete della doccia, è un pratico oggetto di uso quotidiano: perfetto come appendino ma, grazie alla gommosità del materiale con cui è realizzato, può diventare anche un valido aiuto per la pulizia del vetro.



E' bello aggiungere qualcosa di nuovo in bagno ogni tanto, ma non è facile trovare il prodotto giusto. Noi l'abbiamo trovato... un oggetto semplice, dalla grande personalità:

  • NOME: Tito
  • DESIGNER : Monica Graffeo
  • MATERIALE: gel poliuretanico semi rigido
  • DIMENSIONI: 34,5 x 22 x 1
  • COLORE: tortora
  • PRODUTTORE: GEELLI
  • PRODUZIONE: hand-made in Italy
  • SEGNI PARTICOLARI: bello, utile e pratico

Tito è perfetto nel mio bagno ed è proprio quello che di cui avevo bisogno e che stavo cercando da qualche tempo. Anche il gel poliuretanico semi rigido di cui è fatto è una vera rivelazione: ottima presa, sia bagnato che asciutto, indeformabile, resistente agli urti e compatto, perfetto sostegno anche per capi di un certo peso.  

Tito mon è solo... fa parte di una grande famiglia di accessori di design per il bagno che  GEELLI pensa, disegna e produce per proporre soluzioni sempre più originali per i consumatori esigenti come noi!!! Geelli è un'azienda famigliare del nord Italia, con più di 20 anni di esperienza nel mondo delle materie plastiche; una realtà produttiva unica nel suo genere, che continua ad essere di tipo artigianale con pezzi realizzati uno ad uno tramite tecniche quasi esclusivamente manuali. 

Io ero focalizzata sul bagno perché ne avevo bisogno, ma Geelli no; Geelli spazia con disinvoltura per i vari ambienti della casa, cucina, ingresso, living, studio... con numerosi accessori di design che vi piaceranno moltissimo e dei quali non potrete più fare a meno!






photo credits: hometrotter

12/02/17

HOUSETOUR. Il fascino di una vecchia serra.



Immersa nel verde, una serra - già di per se stupenda - convertita in spazio abitativo, diventa una bellissima casa, alquanto singolare, da vivere per tutta la famiglia.
Se amate la natura, sognate di vivere in un mondo quasi incantato e lontano dal caos cittadino, questa casa vi piacerà. 

Superato il primo impatto un po' bucolico, quello che alla fine colpisce ed interessa di più noi amanti del design è l'aspetto architettonico, il grande lavoro di riconversione fatto, salvaguardando l'originalità dell'immobile.
Serra del IXX secolo, residenza di campagna del banchiere Edward Llpoyd e abitazione moderna con tutti i comfort indispensabili per una famiglia del XXI secolo, si fondono in un perfetto equilibrio di contrasti. Interminabili vetrate, vecchi mattoni lasciati a vista, dettagli high-tech e arredi contemporanei...  #getinspired












26/01/17

ARREDARE CON IL COLORE per migliorare il nostro benessere abitativo.


Incuriositi da tutto questo colore? Beh anche gli amanti dello stile minimal come me apprezzano e cercano sempre il colore giusto per arredare i propri interni. Si, il colore è un vero elemento d'arredo, ha tutte le proprietà e le caratteristiche per essere definito tale. 

Sappiamo bene che il colore è in grado d'influire sull'umore e che può cambiare drasticamente il modo di vivere uno spazio abitativo. In posti diversi viviamo momenti ed esperienze differenti... in cucina si pranza in compagnia, in ufficio si lavora, in camera si dorme. Ma ognuna di queste attività si svolge in un ambiente che può essere accompagnato da un colore adatto a farle vivere meglio. 
Lo sapevate che esiste un colore che concilia il sonno? uno che migliora la concentrazione ed uno che addirittura permette di apprezzare al meglio la convivialità?

La scelta del colore quindi può migliorare il nostro benessere abitativo, ma come bisogna fare per scegliere il colore giusto e quali sono le pareti che è meglio colorare? Ecco, su questo punto vi posso aiutare perché ho scoperto che esistono delle regole ma anche degli strumenti pratici e molto utili per farlo, Color Trainer ad esempio. E' un fantastico sito dove trovare informazioni e suggerimenti per scegliere i colori migliori, ma è soprattutto un programma innovativo che, caricando la foto di un'abitazione, permette di simulare online i vari abbinamenti di colore e vedere così l'effetto finale del progetto.

Abbiamo parlato di benessere, quindi di comfort, comfort nei nostri spazi abitativi; comfort che si può ottenere con il colore giusto ma anche con il materiale giusto.
Per questo meglio affidarsi alla linea di prodotti vernicianti Comfort line, che punta sugli abbinamenti di colore ma anche sull'esperienza tattile e sulla capacità di dare la sensazione di stare all'area aperta anche negli ambienti interni. Tutto questo senza avere l'imminente e fastidiosa necessità di dover aprire le finestre per arieggiare e respirare meglio senza essere invasi da cattivi odori.

Ora che abbiamo imparato la teoria sugli effetti benefici del colore nella decorazione d'interni, non resta che dar libero sfogo alla creatività, scegliere la nostra palette e mettersi all'opera!