31/10/17

CINQUE IDEE PER RISTRUTTURARE CASA.


Oggi parliamo di ristrutturazione, la mia passione!

La ristrutturazione è sempre un momento importante, impegnativo, ma molto soddisfacente. Che sia una ristrutturazione strutturale o solo estetica/decorativa, il bello è vedere la casa trasformarsi, prendere una nuova forma e passo dopo passo vedere concretizzarsi le idee e le soluzione pensate e studiate per creare il proprio ambiente ideale.

Ecco allora cinque idee (o cinque motivazioni) per ristrutturare casa. Alcune sono molto semplici, altre decisamente meno, ma tutte ispirano un po’:

  • Vetrate e finestre. Non è cosa da poco decidere di rinnovare i serramenti ma è realizzabile in pochi giorni e permette un cambiamento notevole. Se la struttura dell'immobile lo consente, l'aggiunta di vetrate speciali e su misura permette di sfruttare gli spazi esterni anche nei mesi invernali. E una volta creato lo spazio non resta che sbizzarrirsi con la scelta di arredi e decorazioni per creare un ambiente comodo e accogliente.                                                                                                      
  

  • Pavimenti . Se la ristrutturazione è strutturale, la scelta dei pavimenti è forse una delle più importanti. Oggi però ci sono infinite proposte che facilitano la vita. Oltre ai nuovissimi pavimenti ceramici effetto marmo e/o  effetto legno che hanno raggiunto qualità notevoli, ci sono le varie texture tridimensionali, bellissime alla vista e al tatto, o ancora gli attualissimo tagli piccoli che permettono di creare geometrie e forme facilmente personalizzabili. Anche nel caso di una ristrutturazione meno impegnativa, i pavimenti si possono rinnovare comunque anche senza spaccare tutto. Esistono varie soluzioni per posizionare il pavimento nuovo su quello vecchio, penso alla resina o alle grandi piastrelle formato maxi, ideali ad esempio per la ristrutturazione del bagno.                                                                                                                               

  • PORTE. Le porte sono un altro elemento fondamentale in una casa, capaci di cambiare lo stile ma anche di ottimizzare lo spazio. Scegliere di sostituire le porte a battente con una versione scorrevole ad esempio, permette di guadagnare spazio o di separare e unire ambienti in modo pratico e semplice. Se poi si opta per un modello in vetro che aumenta la luminosità, la percezione dell’ambiente cambia e migliora ulteriormente.                                                            

  • Colore delle pareti. Una semplice tinteggiatura alle pareti permette di cambiare totalmente lo stile di una stanza. Il total white ha sempre il suo fascino: aiuta ad ampliare gli spazi ristretti ma, anche nel caso in cui si abbiamo più metri quadri a disposizione, è sempre una scelta azzeccata, che crea continuità e luminosità, ed assicura uno stile minimal e moderno. Preferite i colori accesi? Il consiglio è sempre quello di affidarsi ad un interior designer esperto per definire la combinazione giusta che faccia risaltare al meglio le caratteristiche degli spazi.


 


  • Efficienza energetica. Sembra un parolone ma rendere la casa energeticamente efficiente oggi  è una priorità e con una ristrutturazione in corso è doveroso pensarci. E’ un obiettivo che può essere raggiunto tramite l’applicazione di pannelli isolanti all’esterno delle abitazioni e per il quale viene in aiuto la bioedilizia. con i suoi materiali naturali e coibentanti, come il sughero, la fibra di lino o la cellulosa.
 E’ sempre il momento giusto per migliorare la nostra casa, no?


Photo credit : hometrotter - pinterest


16/10/17

TAVOLI COME OPERE D'ARTE.


Per completare l'arredo di una casa e definirne lo stile, ci mettiamo sempre un tocco d'arte. Magari non lo facciamo subito, perché abbiamo bisogno di capire quello che vogliamo e di scegliere il pezzo giusto che più si adatti al nostro stile e che faccia risaltare il resto degli arredi e delle decorazioni scelte. Di solito lo realizziamo aggiungendo dei quadri alle pareti; che siano più o meno moderni, più o meno preziosi, i quadri sono comunque una forma d'arte molto personale che impreziosisce e personalizza gli spazi.

Siamo abituati a parlare di quadri quando parliamo di opere d'arte in casa, ma fortunatamente il progresso e la tecnologia oggi ci permettono di svincolarci dalle abitudini e di conoscere soluzioni sempre nuove ed interessanti. Non solo quadri quindi ma altre forme d'arte in casa, come questo tavolo ad esempio, che è un vero e proprio "tavolo d'arte".

È la ditta Mariani Affreschi, specializzata nella decorazione d'interni e conosciuta a livello mondiale per la tecnica degli affreschi a parete, che ha ideato e realizzato questa nuova forma d'arte: un tavolo che diventa un'opera d'arte che entra a far parte della vita quotidiana.



Pannelli di legno antico diventano la nuova tela per l'artista che, con tutta la sua abilità, realizza tavoli d'arte che sono esclusivi pezzi unici.
Tecnicamente la base da dipingere è un grande piano in rovere antico o, in alternativa, la briccola veneziana, che è un legno recuperato da antichi pali della laguna di Venezia. L'azienda Mariani Affreschi usa tutto il suo know-how e assembla una base di abete multistrato con un ultimo strato di legno nobile, in questo modo garantisce il piano pregiato per l'opera dell'artista, assicurandone l'indeformabilità nel tempo.
  
Ogni dipinto è realizzato interamente a mano, i colori che vengono utilizzati interagiscono con gli strati sottostanti del legno in modo indissolubile: realizzata l'opera d'arte il legno viene trattato con una mano di vernice protettiva incolore opaca che ne assicura l'inalterabilità nel tempo e soprattutto conferisce un effetto adatto all'utilizzo della vita quotidiana, antimacchia, facile e pratico da pulire.


La classicità del piano decorato viene audacemente abbinata ad una base oderna per forma e materiale; si può infatti scegliere tra una leggerissima base in cristallo trasparente oppure ad una più attuale versione in acciaio verniciato disponibile nei colori bianco, nero, ruggine e acciaio lucido.

L'unicità di questa nuova forma d'opera d'arte è senza dubbio la sua caratteristica principale. Disponibile come tavolo da pranzo, in diverse dimensioni, o come tavolino da salotto, è un nuovo pezzo d'arredamento perfetto per aggiungere un tocco d'arte nella casa moderna






13/10/17

VIVERE IN UN LOFT.



Trovare un loft, ma uno di quelli veri, tipo vecchio spazio industriale da ristrutturare, è stato un mio cruccio per diverso tempo; poi, forse perché non ho mai trovato lo spazio adatto o forse perché sono cresciuta, i miei gusti sono cambiati un po'. il loft mi sembrava troppo freddo, troppo aperto, troppo grezzo...

La ricerca dell'accoglienza e del calore domestico diventa direttamente proporzionale all'età? può essere! Fatto sta che però quando mi sono imbattuta in questo housetour, mi sono ricordata di quanto mi piacesse l'idea di vivere in un loft. 

Total white, soffitti alti, vetrate originali da vecchia fabbrica e non solo... scorci di luci inaspettati, alternanze di vuoti e pieni, dislivelli, scale, gradini... non manca nulla e le caratteristiche sono proprio quelle tipiche di un loft autentico.

E voi cosa ne pensate? Loft SI o loft NO?









photo credit poteetarchitects.com