29/03/19

LA PRIMAVERA È ARRIVATA. È tempo di arredare e vivere gli spazi esterni.


La primavera è arrivata. Sole, temperature miti,  giornate che si allungano... è tempo di cominciare a vivere all'aperto! Sfruttare gli spazi esterni, grandi o piccoli che siano, mette di buon umore, fa bene a corpo e mente, rilassa e cambia la percezione di tempo e spazio e magicamente tutto sembra più bello e più grande.

Iniziate con la prima pulizia generale per togliere il grigiore accumulato nei mesi freddi; una volta in ordine capirete meglio cosa manca. Oltre alla manutenzione ordinaria, solitamente si trova qualcosa da riparare, se non addirittura da cambiare, dei dettagli da aggiungere, lo stile da raffinare, le luci, gli arredi, le piante...

Ecco, le piante, appunto. Uno spazio aperto deve avere molte piante, tanto da risultare "verde" al primo colpo d'occhio... quando si dice greenmood! Che si tratti di giardino o di terrazzo, magari anche un piccolo terrazzo di città, non cambia l'impatto che dever avere nè tantomeno la sensazione che deve evocare. Calma, tranquillità e serenità sono le parole chiave che fanno da comune denominatore in questi casi e il verde è sempre protagonista e come tale va trattato da professionisti: i giardinieri


Parlo di professionisti e giardinieri perché dopo aver commesso personalmente un grosso errore in questo campo, consiglierò sempre di affidarsi ad un giardiniere anche per piccoli lavori. 
Non ho un giardino, ma un terrazzo e neanche enorme; il primo anno nella casa nuova decidiamo di arredarlo con qualche pianta, 2 piante in vaso per l'esattezza, niente di esagerato. Non ritenevamo proprio fosse il caso di interpellare un giardiniere per acquistare due vasi e due piante, tanto più che mi ero informata e sapevo esattamente  cosa volevo: due bei vasoni con dei bambù alti e slanciati, nient'altro. Detto, fatto. Acquistati, posizionati... tutto perfetto. Peccato che dopo qualche mese le piante si ammalano, cominciano a perdere foglie e a diventare scure, macchiando tutto intorno, muri e pavimento compresi.  A quel punto però non mi è bastato più chiamare il giardiniere per sistemare le piante, ma ci è voluto anche l'imbianchino per imbiancare i muri di tutto il terrazzo!

Quando capitano situazioni di questo genere realizzi chiaramente che il costo del giardiniere non è da considerarsi un costo, al  contrario un risparmio! meglio spendere il giusto periodicamente ed essere certi di avere tutto in ordine e ben fatto, piuttosto che rischiare danni più gravi che poi costa una fortuna sistemare.

Ora lasciatevi ispirare da questa photogallery e studiate come arredare e decorare i vostri spazi esterni, ma per la scelta delle piante... affidatevi ad un giardiniere professionista!